martedì 17 aprile 2012

Prima di addormentarvi..... benedite

A volte diventa difficile rimanere vicino a persone che piangono e per le quali sembra di non poter fare nulla di concreto.
Così come ci si sente totalmente inermi di fronte al tanto dolore che abita le nostre case, le nostre città, il nostro mondo.
Può allora venirci in aiuto questo invito di don Tonino Bello che non solo rimase sempre vicino ai sofferenti con tutte le sue capacità ma diventò uno di loro vivendo il suo cancro mortale nella fede e insieme alla sua comunità.
Senza cercare scorciatoie o “facilitazioni” mediche che nel suo ruolo di vescovo poteva utilizzare, come andare a curarsi all’estero. Non lo fece per essere in tutto uno della sua gente, gente che la Chiesa gli aveva affidato.
Così scriveva:

“Benedite la vostra città
prima di addormentarvi la notte.

Segnatela con il segno della croce:
per chi crede sarà una richiesta di grazia,
per chi non crede sarà una carezza dolcissima.

Questo gesto vi riscatterà dalle tante frustrazioni ,
dall’impotenza di non riuscire a placare i bisogni che avete scoperto.

E quando toccherete con mano l’insufficienza della vostra vuota fatica
affidatevi a Dio perché sia Lui a custodire la città.

Amate la gente che Dio vi ha messo accanto:
è Lui che servite ogni volta che darete un bicchiere di acqua fresca
ad uno dei suoi fratelli più piccoli”.

Nessun commento:

Posta un commento